La salsa rafforza il legame di coppia

Premessa

La salsa rafforza il legame di coppia? Sembrerebbe di sì. Ad affermarlo sono diversi studi psicologici che hanno preso in esame molte coppie. Cominciando dalla sessualità e dall’attrazione si arriverebbe alla conclusione che esse siano più accentuate nei primi mesi relazionali piuttosto che in quelli più maturi, giungendo poi all’errata convinzione di non essere più innamorati come prima. In realtà si tratta di un processo naturale che regola la produzione di ormoni: più marcata nella prima fase e meno accentuata nella seconda.
Cosa fare allora?
La psicologia di coppia ormai verte su linee che consigliano di alimentare l’affetto attraverso le piccole attenzioni, l’ascoltare (soprattutto da parte dell’uomo), il congratularsi e l’iniziare attività insieme.
Conformemente a quest’ultimo punto, guarda caso, la salsa si classifica al primo posto come espediente “salva coppia”. In che modo? Scopriamolo subito.

 

Indice

  1. Quello che non avresti mai pensato della salsa
  2. Arriviamo al nocciolo della questione
  3. Partire da se stessi

Quello che non avresti mai pensato della salsa

Per mezzo del ballo la coppia riesce a darsi più valore sia in quanto singoli sia in coppia come tale. Ognuno ha il suo ruolo: l’uomo ha il compito di guidare e la donna deve riuscire ad anticiparlo sulle decisioni. Non stiamo parlando di una dominazione subordinando la dama al cavaliere, perché chi pratica salsa sa bene che una ballerina insoddisfatta di una determinata performance difficilmente tornerà a ballare con lo stesso cavaliere.
Uomini, fate attenzione a come guidate la vostra relazione!
La metafora coppia di salsa e coppia di vita privata cade a pennello lo sanno bene alla RomaSalsaSchool.

Coppia di salseri, lui nero lei bianca
Una coppia che sorride mentre balla la salsa

Altro aspetto fondamentale è quello delle attenzioni. Appurato il rapporto matematico tra la salsa e la vita privata, veniamo a conoscenza che ogni individuo necessita, seppure in misure differenti, di attenzioni. Iscriversi ad un corso di salsa è benefico anche relativamente a questo, perché la coppia per esibirsi nel migliore dei modi deve essere concentrata non mancando mai un’attenzione verso il proprio partner.
Quello che sfugge è il dare attenzioni all’altro anche nella fase della coppia matura, ritenendo che sia prerogativa esclusiva del periodo di corteggiamento.
Ebbene, una coppia per funzionare deve corteggiarsi sempre e ballare è un ottimo alleato per recuperare questa dimensione amorosa.

Ingrediente imprescindibile che rende una coppia forte ed inviolabile è la comunicazione.
È statisticamente provato che le donne e gli uomini che stando insieme non comunicano sono quelli più insoddisfatti e tendono a separarsi con facilità.
Non si tratta di spiegare come sia andata la giornata a lavoro, si tratta di manifestare i propri sentimenti, le proprie sensazioni perché così facendo si fa sentire l’altro gratificato, importante ed unico.
Confrontarsi pacificamente senza scontrarsi con violenza è altrettanto positivo.
Litigare non è sbagliato, sapersi riunire è invece un’altra storia.
L’elemento della giocosità nella comunicazione non è cosa da tutti, anche se apprezzata da molti. Fare ironia e autoironia diletta assai il partner e d’altra parte lo si sa: chi fa ridere una donna è già a metà dell’opera!

Sostanzialmente il modo di approcciarsi alla salsa di coppia non deve essere così diverso dalle direttive che stiamo dando, visto che comunicare mentre si balla può risultare benefico non solo ai fini dell’esibizione, ma anche a quelli relazionali.
Non sono poche le persone che al termine di un ballo affermano:” Mi sono trovato bene con quel tipo. Era come se ci capissimo al volo!”. Ecco cosa serve ad una coppia: capirsi al volo e quando ciò non avviene non bisogna disperarsi; l’importante è comunque sapersi riavvicinare con dolcezza e, l’abbiamo detto, con qualche trovata ludica.

 

Arriviamo al nocciolo della questione

In fin dei conti che cos’è il ballo se non una perfetta educazione verso i propri limiti ed una continua tensione verso il dare il meglio di sé per migliorarsi, per piacersi e, perché no, per piacere agli altri?
Il principio di tutto si trova nel riconoscere che perfetti non si può essere e perfetta la persona che si ha vicino non potrà mai esserlo. Bisogna allora accettarsi così come si è; non vogliamo assolutamente far vertere il nostro messaggio verso una filosofia qualunquista del “vogliamoci bene e andiamo avanti”, intendiamoci.
Quando si è innamorati di qualcuno di un amore profondo, maturo e fondato ci si deve sforzare di tollerare i naturali errori del partner correlati a qualche difettuccio.

  1. Ballando si scopre molto al riguardo: anzitutto si arriva alla consapevolezza di essere limitati per il semplice fatto che non si può essere capaci a fare tutto (si veda, ad esempio una qualche particolare transizione che è complessa dal punto di vista tecnico).
  2. Il secondo punto si trova nel riconoscere che il partner magari può riuscire in ciò che non si è in grado di fare e spingersi ai complimenti non è mai sbagliato.
    L’umiltà prima di tutto!
    È necessario rispettare gli spazi dell’altro e farlo nel ballo significa sapersi moderare perché starsene troppo tempo per conto proprio a cosa gioverebbe?

 

Partire da se stessi

Riguardo l’essere felici in coppia diversi pensatori e filosofi hanno postulato teoremi che alla fine si concludono con lo stare bene singolarmente. Ci spieghiamo meglio: sembrerebbe che una persona per vivere una vita felice di coppia debba prima imparare a conoscersi e ad essere felice da solo. Questo pensiero è la risultante del seguente messaggio (non necessariamente vero): se ti trovi bene puoi dare qualcosa all’altro, se non ti trovi bene da solo, cosa puoi dare?

In ogni caso pure accostandoci a questa linea di pensiero la salsa avrebbe il risultato migliore dal momento che ballando si alimenta il proprio ego di sicurezza, l’autostima, il controllo e il coraggio potendo in tal modo sollecitare qualcun altro a reagire opportunamente alle dinamiche dell’esistenza.
Non ci si impara però a conoscere solo fisicamente perché con i movimenti si arriva alla presa di coscienza che in se stessi e nell’altro – che può essere la nostra anima gemella – si nasconde qualcosa di preziosamente armonioso che viene fuori in determinate circostanze come il ballo, appunto.
Che il ballo sia il perfetto antidoto al malumore è risaputo: le endorfine (gli ormoni del piacere) vengono prodotte in gran quantità quando si danza e i pensieri negativi, lo stress, i litigi del momento si risolvono automaticamente.
Perché si consiglia ad una coppia di ballare salsa?
Si scenda in pista e lo si testi subito!

La salsa rafforza il legame di coppia ultima modifica: 2020-06-18T10:58:02+00:00 da gianluca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.