Apprendere la salsa

Le Scuole Di Salsa Si Moltiplicano… Perché?

Gli allievi di una scuola di salsa all'interno della sala di ballo
Vecchi allievi all’interno di una sede della RomasalsaSchool sulll’appia

Indice

 

Da anni le scuole di salsa si moltiplicano! La moda del momento, ammettiamolo, è la salsa. Tutti la ballano, giovani e meno giovani: i fine settimana ormai si dedicano ai balli caraibici e pare che la frequenza delle persone nei ristoranti con la cucina dell’America Meridionale sia pure aumentata.
D’accordo, la salsa piace e appurato questo non ci resta che rispondere ad una domanda che, sebbene la si senta spesso, riproponiamo di seguito: quanto tempo occorre per diventare dei bravi ballerini di salsa?

 

La Costanza e la pazienza nella salsa

Una volta un documentario scientifico sullo sport e sull’attività fisica in generale affermava che per diventare eccellenti esecutori della disciplina verso cui si prova interesse occorressero in media circa 9000 ore di allenamento, ovvero un training molto consistente. Le varie scuole di salsa sarebbero molto felici di giustificare “scientificamente” il loro proliferare. Sarebbe come dire che per diventare bravi ballerini di salsa si debba danzare per un anno, 24 ore su 24. Cifre importanti ma che invitano alla costanza e alla pazienza. Naturalmente ogni percorso disciplinare è caratterizzato da singole tappe ed è opportuno mirare a determinati traguardi piuttosto che all’acquisizione di quelle innumerevoli ore.

Anzitutto è fondamentale sciogliere le articolazioni per risultare il più dinamici possibile, considerando che un vero ballerino di salsa è estremamente fluido nelle transizioni.
In questo aiuta senz’altro l’associazione di lezioni di portamento, maschile per gli uomini e femminile per le donne.
In ogni caso disperare agli esordi non è mai benefico perché come in tutte le attività fisiche i concetti devono essere studiati, fatti propri e magari modificati in base alle singole esigenze o alle singole personalità.

 

La ricerca

La motivazione è un altro aspetto essenziale nella cura della salsa dal momento che essendo a tutti gli effetti un interesse è doveroso coltivarlo con la ricerca, e una scuola di salsa professionale, deve curare con grande attenzione questa caratteristica. Proprio così: la ricerca è un volto della motivazione e probabilmente uno dei più rilevanti. Con ciò vogliamo dire che informarsi di continuo su eventi, spettacoli, club e transizioni che magari un giorno prima si sono apprese in sala, fa bene.

Internet è uno dei massimi alleati perché migliaia sono i video che offre in versioni di tutorial e dimostrazioni. Quale dovrebbe essere l’attitudine di un allievo di salsa? Nel caso in cui da sempre si ha avuto il desiderio di ballare salsa è naturale che verrà spontanea la chiamata alla contemplazione e alla ricerca di queste o quelle figure e dei modi di rappresentarle; se invece si è stati convinti da amici, bé, guardare ogni tanto sui social quali locali spingono il fenomeno e frequentarli gioverà a creare un convincimento più solido verso ciò che si sta facendo.

 

La scelta del partner “salsero”

2 giovani ballerini vestiti di rosso si esibiscono in un locale di salsa
Coppia di ballerini che balla la salsa durante una festa in un locale

Sebbene in un corso di salsa si cambio molto spesso il partner (ed è giusto che sia così), almeno all’inizio, è buona pratica in una scuola di salsa affidarsi ad un compagno fisso. Infatti una delle prime barriere da abbattere sono quelle emotive e risulta evidente che ballare sempre con la stessa persona aiuti ad evadere dalla prigione della vergogna. Inoltre si inizia a capire un concetto essenziale: lo studio dell’altro. Anche questo è un aspetto che una scuola di salsa deve considerare e favorire fin da subito.

Nel ballo di coppia si deve uscire dalla concezione di obbligare il partner a sottomettersi alle proprie intenzioni e decisioni. Nonostante sia il cavaliere a guidare la coppia, la dama deve essere lasciata libera di agire come meglio crede perché in fin dei conti il divertimento è anche questo.

Dunque, nei primi momenti gli uomini impareranno l’abilità della galanteria e quella del “polso ferreo”, mentre le dame quella dell’espressività e della ricezione. Una volta che ci si sentirà più sicuri e disinvolti si potrà pensare di cambiare partner in pista senza problemi e sperimentare nuovi approcci e stili di ballo, visto che ciascuno si muove con un proprio groove creando perciò centinaia di modi di danzare la salsa.

 

L’esserci

Cos’è che ha fatto letteralmente esplodere la salsa a livello mondiale? Molti affermerebbero che è stato il proliferare delle scuole di salsa; ma forse è una semplificazione.
Insomma, perché tutti scelgono di imparare la salsa e non la bachata, il merengue o il cha cha cha (senza togliere nulla a queste ultime discipline, intendiamoci)?
Probabilmente la ragione è da ricercare nelle forte e grande community che si è venuta a creare. In principio la salsa è sorta come fusione di tanti balli e quelli che abbiamo da poco elencati vi rientrano tutti. Ciò vuol dire che in sostanza tutti si trovavano bene a ballare la salsa perché la salsa era per tutti.

Da allora è cambiato poco, anzi, sembra che più passi il tempo e più influenze vengano aggiunte a quelle già esistenti. A proposito di esistenze.
Fare parte di una grande famiglia fa sentire le persone accettate e sicuramente questa base fa capire che sparsi per il mondo ci sono molti individui che condividono la stessa passione. Avendo in mente questo si ballerà con entusiasmo e si avrà la possibilità di gridare con un passo il “ci sono anche io!”.
Psicologicamente si parte avvantaggiati e la filosofia dell’esserci insieme ad altri, con gli altri e negli altri giocherà a proprio favore. Addio solitudine e addio Covid-19.

 

La coordinazione e la rapidità

Altro sistema da padroneggiare è quello relativo alla coordinazione. Mentre un piede avanza, un braccio si piega, una spalla si alza, la testa si gira e il fianco ondeggia…
Possedere un simile controllo sul proprio corpo non è cosa da tutti i giorni e questa forma di multitasking (ecco che torna la psicologia) fisico richiede del tempo per essere appresa.

Come allenarsi? Ecco dove una vera scuola di salsa, cubana o meno non importa, fa la differenza.
Basterà eseguire alla lunga degli esercizi che interessano nello stesso frangente arti inferiori e arti superiori aggiungendo poi oscillazioni di bacino (rocking) e torsioni di busto. Si imparerà così l’arte dell’isolamento, proprio come avviene anche nei corsi di batteria. Naturalmente in un corso di salsa all’interno di una scuola di salsa professionale, si utilizzeranno metodologie per garantire la giusta progressione dell’apprendimento.

La costanza e l’allenamento porteranno i loro frutti!
Imparare la salsa non è affatto semplice ma che si entri da subito nell’ottica che curare esclusivamente la tecnica non è sufficiente per diventare dei salseri provetti: che si facciano proprie la creatività, l’espressività, la recitazione e, perché no, un pizzico di follia, ma i maestri di salsa queste cose nei loro corsi le trasmettono con grande impegno.
Nel minestrone, visto che si parla di salsa, si condisca il tutto con l’ingrediente che è bene non farsi mai mancare: l’umiltà, prezioso elemento che dà sapore alla vita.

Apprendere la salsa ultima modifica: 2020-11-09T18:51:44+01:00 da gianluca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.