Quanto si balla in questi cartoni!

Volete dare una funzione “sociale” ai cartoni animati ed utilizzarli per ballare insieme ai vostri bambini? Renderli un modo per divertirvi insieme attivamente e non soltanto stando fermi spaparanzati sul divano a smangiucchiare? Nessun problema!

I bambini hanno il ritmo nel sangue, appena sentono una musica si muovono e ancora di più se sono incentivati da qualche personaggio dei cartoni.

danza-cartoni

Proprio per questo nella maggior parte dei cartoni animati si canta e si balla, soprattutto in quelli di produzione Disney che sembra essere specializzata in scene di ballo. È quasi impossibile infatti trovare un loro film d’animazione in cui i protagonisti non si esibiscano in canti e balli, alcuni memorabili. Ma anche Pixar e Dreamworks non scherzano!

Primo tra tutti è l’indimenticabile “Fantasia”, elegante film d’animazione del 1940 organizzato in otto racconti/episodi (con protagonista Topolino nell’episodio dell’Apprendista stregone) nei quali i personaggi si esibiscono in complesse e raffinate danze che hanno come colonna sonora capisaldi della musica classica: Bach, Cajikowskij, Stravinskij, Beethoven, Ponchielli, Musorgoskij e Schubert.

Passando a cartoni un po’ più leggeri non si può non ballare Hakuna Matata insieme ai simpatici Pumba e Timon nel film “Il re leone”(1994) e non si può restare fermi neanche quando Robin Hood e Little John vanno nella foresta cantando abbracciati Urca urca urca tirulero oggi splende il sol in “Robin Hood” (1973).

Ma possiamo mai dimenticarci i nanetti che ballano allegramente in varie scene di “Biancaneve e i sette nani” (1937)? Indimenticabili sono anche le scene di ballo finali in “La bella e la bestia” (1991), in “Cenerentola” (1950) o nel recente “Frozen” per citarne solo alcuni.

Uscendo dal fornitissimo ambito Disney, le scene di danza divertenti e sfrenate non mancano anche in altre produzioni. Irresistibile è la danza dei pinguini- e di uno in particolare- in “Happy feet”: Mambo è un piccolo pinguino che a differenza dei suoi simili non sa cantare ma scopre di essere molto talentuoso nell’arte del ballo. Un piccolo Fred Astaire che si esibisce e ritmo di tip tap in modo molto coinvolgente!

C’è poi “Il gatto con gli stivali”, film del 2011 tratto da uno dei personaggi chiave della saga di Shrek, che ci diverte e ci delizia con irresistibili scene di flamenco in un cartone pervaso da un’ affascinante atmosfera latina. E non possiamo non citare anche Madagascar 1,2 e 3: quale bambino è stato fermo sulla sedia sentendo la canzone “i like to move it” ballata freneticamente dai protagonisti del cartone?

Sicuramente ce ne sono ancora tanti altri. A voi cosa viene in mente?

Quanto si balla in questi cartoni! ultima modifica: 2015-09-29T16:22:59+00:00 da gianluca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *