La Salsa Free-Style Di Francisco Vasquez

Il Los Angeles style o free-style è uno stile di salsa “contaminata” che si è affermato ultimamente e la cui paternità è attribuita a Francisco Vasquez, ballerino, coreografo e istruttore messicano, ma statunitense di adozione.
Quando vide per la prima volta in un night club dei salseri ballare, volle imparare le basi di quella danza per la quale scoprì di avere un talento naturale e uno spiccato senso del ritmo.
Nel ’97 a Puerto Rico, in occasione del 1° Congresso Mondiale della Salsa, il pubblico fu letteralmente conquistato dal suo modo diverso di ballare che innovava la tradizione salsera.

Fatta salva la natura concettuale della salsa che, come tutti i balli caraibici, è un approccio comunicativo tramite il corpo (e in particolare è una danza di corteggiamento) e rispettando i 4/4 del tempo, dove sul quarto tempo di battuta c’è una pausa, per cui ogni tre step c’è un passo non ballato, il Los Angeles style si differenzia per l’inserto di posizioni acrobatiche eseguite mantenendo la linea tra i ballerini e preferendo ballare sul primo tempo della musica con lo scopo di accentuare la velocità di esecuzione. Infatti Francisco Vasquez è noto per la sua agilità, i velocissimi pasitos, l’abilità nell’accentuare i tempi della musica e la perfezione dei suoi quadrupli giri. 


Kamarina 2007, Francisco Vasquez & Ruby Karen

E’ naturale che l’innovazione non fosse giunta da Cuba, patria della salsa, depositaria della tradizione, ma dal melting pot americano, per natura permeabile a influenze e incroci. Se infatti la salsa ha origini afro-cubane, è l’isola di Puerto Rico invece ad averne permesso la sua internazionalizzazione attraverso i propri emigranti in America, dove avevano costituito una vasta comunità a New York. Divenne così l’emblema dell’espressione culturale latino-americana e da lì fu esportata in tutto il mondo. Ma nel suo viaggio verso l’Occidente la salsa ha perso un po’ di quel senso di spontaneità e improvvisazione, caratteristiche tipiche della salsa da strada originaria, dove l’estemporaneità si appoggiava sulla sinergia impulsiva del corpo col ritmo, a vantaggio della salsa da spettacolo, una versione appariscente molto codificata con coreografie e figure meno lasciate al caso e più attente alla tecnica dei movimenti.

Ed è questa vocazione spettacolare che si è imposta negli ultimi anni, in una sorta di ritorno in America, nel Los Angeles style. In realtà l’avvio di questo stile si rintraccia nella pellicola Salsa! del 1988, dove i due coreografi, Kenny Ortega e Miranda Garrison (all’epoca fidanzata con Francisco Vasquez), contaminavano la salsa con prese, casque, pirouette e virtuosismi acrobatici ereditati da rock ‘n roll, afro-jazz e danza moderna. Così il free-style di Ortega diede l’impulso definitivo al Los Angeles Style di Francisco Vasquez e dei suoi fratelli Johnny e Luis.

La Salsa Free-Style Di Francisco Vasquez ultima modifica: 2016-03-26T09:58:45+00:00 da gianluca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *