La festa dei vostri figli? Un’occasione per ballare!

Ai bambini piace da matti ballare, scatenarsi, esprimere sé stessi con coreografie improvvisate, cadendo, rialzandosi, sperimentando e cantando anche insieme canzoncine.

È un’attività che non costa nulla, diverte, aiuta la coordinazione motoria, lo sviluppo del senso del ritmo e della memoria ed è piacevole anche per noi adulti per trascorrere del tempo divertendoci insieme a loro.

per-mano

Le occasioni per ballare però non si trovano facilmente se si è a casa senza nulla di particolare da fare e allora cosa c’è di meglio di una festa per far esprimere ai più piccoli tutta la loro voglia di danza?

Che si tratti di un compleanno, di Halloween (che ormai si è imposto nelle nostre abitudini, facciamocene una ragione), di Carnevale o qualunque altra occasione una festa è sempre un contesto perfetto in cui organizzare momenti di ballo per i nostri bambini insieme ai loro amichetti e alle persone a cui vogliono bene.

Dove possiamo farlo? Se non vogliamo utilizzare casa nostra per ragioni pratiche di comodità, pulizia e spazio possiamo cercare delle sale che vengono offerte in affitto per le feste presso varie strutture: la parrocchia di zona, una palestra, una scuola di ballo, un asilo, una ludoteca, una libreria per bambini, una scuola elementare/media eccetera. Google e il passaparola tra genitori ed amici sono le maggiori fonti di informazione per trovare il luogo perfetto per noi.

Come organizzare una festa per bambini in cui si balla? Ci si può affidare ad un team di animatori esperti che penseranno a proporre balli di gruppo con canzoncine tipiche della baby dance (oltre a vari altri giochi per animare la festa) oppure possiamo organizzare noi delle proposte di ballo per i nostri piccoli. Bastano un po’ di fantasia, creatività, voglia di divertirsi e conoscenza del mondo dei bambini per scoprire quello che piace loro di più oltre ai classici evergreen.

Alcune idee per giochi-ballo divertenti ma anche utili per allenare il controllo dei movimenti e la capacità di ascolto? Un classico è il gioco delle belle statuine nel quale i partecipanti devono ballare e al momento in cui l’animatore chiama lo stop devo fermarsi senza muovere più un muscolo, mostrandosi totalmente immobili.

C’è poi il gioco della sedia nel quale i bambini sono disposti in cerchio con un numero di sedie pari al loro numero meno una unità: i partecipanti ballano a ritmo di musica e quando questa viene spenta devono trovare posto a sedere ma ovviamente uno di loro resterà in piedi e verrà eliminato.

Un’altra idea è il gioco della spazzola o della scopa: qui i bambini ballano tutti a coppie tranne uno che è deputato a tenere in mano la spazzola (o la scopa) e dovrà consegnarla ad uno dei giocatori per prendere il suo posto nella coppia di ballerini. Il bambino che riceve la spazzola in quanto orfano di coppia ha a sua volta lo stesso ruolo e così via finchè la musica non finisce.

E voi conoscete altri modi per ballare con i bambini ad una festa?

La festa dei vostri figli? Un’occasione per ballare! ultima modifica: 2015-10-03T11:00:41+00:00 da gianluca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *