Il Ballo Povero E Sensuale: La Bachata

Nata agli inizi del secolo scorso, la Bachata è l’unico, tra i balli latini, con minime se non inesistenti influenze africane. Diffuso nelle campagne della Repubblica Dominicana, e rimasto il ballo dei “poveracci” e delle prostitute fino agli inizi degli anni ottanta, quando “nuovi ricchi” , i flussi migratori e i media hanno fatto si che il genere musicale si diffondesse in America e, sopratutto in Europa.

Date le sue origini modeste, la bachata era espressione del disagio e della malinconia dei meno abbienti: i testi erano malinconici, tristi, ma con l’amore come principale protagonista. Spesso nei testi venivano menzionate storie reali, vissute dai cantautori o ascoltate nei campi durante la raccolta e la lavorazione della canna da zucchero, indispensabile per la preparazione del rum. Anche il rum era parte integrante del ballo: fedele compagno della povera gente, aiutava a non pensare e ad abbandonare ogni forma di inibizione per lasciarsi comandare solo dall’istinto.

Reputata “volgare” dai borghesi, per via delle movenze a loro dire oscene, e troppo melodico e dolce dagli amanti de “las fiestas”, abituati a suon di merengue e ritmi simili suonati da professionisti, la Bachata dei primi del ‘900 era suonata solo da chitarristi improvvisati ma fantasiosi e si ballava tra contadini all’ombra di un albero o nell’atrio di una fattoria, divenendo un vero e proprio momento di ricreazione durante le dure giornate nei campi, oppure si ballava nei quartieri malfamati frequentati dalla classe più bassa della società Dominicana.

Era una danza ribelle, quasi primordiale con pochi passi basici: uomini e donne si lasciavano andare al ritmo di note dolci ascoltando solo le sensazioni che provocava in loro la musica, senza inibizione ne vergogna. Due corpi uniti in un abbraccio divenivano un corpo solo. Muovendosi in modo sincronizzato si sceglievano attimo dopo attimo, palesando le loro intenzioni, seducendosi a vicenda.
Solo durante la seconda metà del secolo scorso inizia ad emergere grazie a musicisti veri che hanno velocizzato un po il ritmo arricchendolo di influssi latinoamericani, come il famosissimo gruppo aventura.
La Bachata di oggi, contrariamente alle sue origini, è ricca di figure e molto più veloce e stilizzata. In questo modo si è reso anche questo un ballo più coreografico, adatto a tutti gli ambienti, e pertanto più commerciale, anche se spesso a discapito della sua vera natura

Il Ballo Povero E Sensuale: La Bachata ultima modifica: 2016-04-07T08:00:32+00:00 da gianluca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *