I più famosi balli di gruppo

Estate, tempo di vacanze, di mare, di musica e bisogno di staccare dalla routine e dalla pesantezza di un intero anno lavorativo, voglia di lasciarsi andare al ritmo delle melodie che ascoltiamo in radio o nei luoghi che frequentiamo. Alzi la mano chi non ha mai ballato una Macarena con gli amici, anche per pochi secondi!

I balli di gruppo, infatti, sono ormai entrati a far parte a tutti gli effetti anche della cultura italiana, sebbene appartengano al classico genere di cose che o si amano o si odiano. Alcuni li amano a tal punto da iscriversi a corsi specifici dedicati a questa tipologia di balli coinvolgenti e movimentati che divertono e allo stesso tempo aiutano a restare in forma! In ogni caso, amanti del genere o meno, di sicuro conosceremo alcune delle melodie storiche legate a diversi balli di gruppo diventati delle hit di qualche estate del passato!

Ebbene, vediamo insieme una carrellata dei balli di gruppo più famosi, che ci hanno fatto ridere, divertire e muovere a tempo di musica almeno una volta nella nostra vita.

Macarena1

Partiamo dal capostipite dei balli di gruppo, di cui non esiste persona al mondo che non conosca almeno il ritornello: la “Macarena”. Il celebre brano dei Locos del Rio viene rimaneggiato dal duo italiano Los Locos, che nel 1996 realizza una versione più orecchiabile e ritmata. Le note della Macarena ispirano immediatamente la creatività degli appassionati di balli di gruppo, che riescono a mettere a punto dei passi semplici e di grande impatto sul pubblico. Il successo è assicurato, tanto che ormai la Macarena rappresenta un elemento assolutamente indispensabile per una festa in spiaggia o, perché no, anche durante i festeggiamenti per un matrimonio.

Facendo un breve salto nel passato, invece, non possiamo non citare due eterni successi, che ancora oggi non mancano mai nelle playlist dei balli di gruppo: “YMCA” e “Gioca jouer”.

YMCA” è il celebre brano inciso nel 1978 dai Village People. Chi non ricorda questo indimenticabile gruppo musicale, i cui componenti si esibivano travestiti dalle più stereotipate icone gay dell’immaginario collettivo? Il poliziotto, il cowboy, l’indiano, il motociclista, il soldato e l’operaio sono diventati nel corso degli anni un vero e proprio simbolo della comunità omosessuale statunitense, diffondendo la propria identità in tutto il mondo, grazie ai brani interpretati dal gruppo. Tra questi, il più famoso rimane senza dubbio “YMCA”, sul quale è stata costruita una divertente coreografia, che ancora oggi fa parte dei più famosi balli di gruppo.

Il “Gioca jouer”, invece, è particolarmente conosciuto soprattutto in Italia, almeno fino a pochi anni fa, quando è stato tradotto anche in diverse altre lingue. Era il 1981 e Claudio Cecchetto, famoso disc-jockey della radio italiana, si apprestava ad interpretare questo brano curioso, dal ritmo travolgente e dal testo semplice ed intuitivo. Il “Gioca jouer”, infatti, si presenta come un lungo elenco di azioni comuni, come dormire, mangiare o salutare, che vanno semplicemente mimate seguendo il testo della canzone.

Passando agli anni 2000, non possiamo non citare un’altra perla tra i balli di gruppo, “La bomba”. Il cantante argentino King Africa mise a punto nel 2000 un remix del brano “La bomba” del gruppo boliviano Azul Azul, portandolo al successo. In pochi anni, la canzone riuscì a riscuotere grande popolarità non solo nel contesto sudamericano, ma anche in tutto il resto del mondo, grazie soprattutto al celebre ballo di gruppo che la accompagna da sempre.

Pochissimo tempo dopo, arriveranno le Las Ketchup a rinvigorire il repertorio dei balli di gruppo, con la hit “Asereje”. Le tre ragazze spagnole, figlie d’arte, hanno intuito le grandi possibilità di successo di un brano tipicamente estivo, che fa letteralmente venire voglia di ballare. A partire dal 2002, infatti, i semplici passi di ballo accennati dalle Las Ketchup continuano ad essere rappresentati durante le feste danzanti.

Per quanto riguarda i balli più recenti, invece, dobbiamo arrivare al 2010, quando il cantante Don Omar registra un altro famosissimo brano, trasmesso nello stesso anno da tutte le radio. Parliamo di “Danza kuduro”, che, come suggerisce il nome, si ispira alle musiche kuduro, ma anche raggaeton e dance.
Nonostante siano passati molti anni dalla comparsa dei primi balli di gruppo, la maggior parte dei brani originari continua a spopolare durante le feste danzanti, lasciandoci supporre che si tratta a tutti gli effetti di un genere davvero intramontabile.

I più famosi balli di gruppo ultima modifica: 2015-08-17T16:32:34+00:00 da gianluca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *